1^ prova interregionale Canoagiovani – Mergozzo

Sono proprio tante le soddisfazioni che ci hanno dato i nostri giovani atleti del team kayak della Società Canottieri F. Querini e della Canottieri Bucintoro di Venezia. La squadra agonistica rientra a Venezia dalla trasferta sul Lago di Mergozzo per la 1^ prova interregionale Canoagiovani con ben 13 podi.

Anche quest’anno la pioggia, a tratti anche insistente, è stata la grande protagonista della trasferta ma tutte le gare si sono comunque svolte regolarmente senza particolari disagi.

Gli atleti che hanno partecipato alla manifestazione nelle categorie allievi e cadetti , accompagnati da Piero Negrin e Luca Tenderini, sono: Andrea Romano, Francesco Ebner, Nina Sophie Schrenk, Leonardo Ryan Rizzi, Gregorio Cravin, Giovanni Fassioli, Filippo Berti, Sofia Gavagnin, Jack Niklas Schrenk, Christian Lovadina, Giacomo Scarpa e Scott Lukas Schrenk.


La giornata di sabato si apre con un bronzo conquistato da Andrea nel K1 2000 m categoria cadetti, Greg e Leo vincono l’argento nel K2 2000 m, categoria allievi; poi è il turno di Filippo che si porta a casa una medaglia di bronzo nel K1 2000m nella categoria allievi. Sempre nei 2000 m K1, occupano il terzo gradino del podio anche Giacomo e Scott, rispettivamente nella categoria cadetti e in quella allievi.

La prima giornata di trasferta si chiude con 5 podi conquistati.

La domenica è dedicata ai 200 m. Gli allievi Sofia e Filippo si aggiudicano il terzo posto così come Andrea nella categoria cadetti. Anche nei 200 l’affiatata coppia Greg e Leo vince la medaglia d’argento nel K2. Jack vince l’unico oro della trasferta e Scott una medaglia d’argento. Le staffette sono sempre molto emozionanti e i nostri cadetti – Jack, Giovanni, Andrea e Giacomo – vincono una meritatissima medaglia d’argento così come gli allievi Greg, Filippo e Leo nella staffetta K2 e K1.

Nella seconda giornata conquistiamo altre 8 medaglie.


Si dice che la buona riuscita di una trasferta si misuri dalla quantità di vittorie ma, per noi, le medaglie che ci portiamo a casa sono solo una piccola parte del successo.  Le vittorie da sole non rendono una squadra speciale se non vengono abbinate ad un vero spirito sportivo per cui una prestazione onesta, l’aver dato il proprio massimo sul kayak, vale tanto quanto una vittoria.

Ed è emozionante quanto un oro, sentire dire da uno dei nostri ragazzi, arrivato lontano dal podio: “È stata per me comunque una bellissima gara, mi sono proprio divertito!”